Visto lo stop forzato di molte attività e gli incassi praticamente azzerati, molte sono le persone che si stanno chiedendo come riusciranno a pagare le bollette, le rate dei mutui e gli affitti alla fine del mese.

Il governo si attrezza a trattare il Coronavirus come le calamità naturali. Mette in campo un nuovo decreto legge. La prima misura viene proposta da Arera (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) per contrastare l’emergenza legata all’epidemia COVID-19 e le sue ripercussioni su famiglie e piccole imprese. Dove indice, tutte le eventuali procedure di sospensione delle forniture di energia elettrica, gas e acqua per morosità, rimandate dal 10 marzo scorso fino al 3o aprile, così risulta deciso dalle ultime info. Nel dettaglio, la sospensione dei distacchi per morosità per l’elettricità riguarda tutti i clienti in bassa tensione e per il gas tutti quelli con consumo non superiore a 200.000 Smc/anno.

Viene inoltre istituito un altro provvedimento. Un conto presso la Cassa per i servizi energetici e ambientali, con disponibilità fino a 1 miliardo, per garantire la sostenibilità degli attuali e futuri interventi regolatori a favore dei consumatori e utenti.